Chiara Bordoni

Cultural Manager

Nata nel 1972, laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Macerata, Master in “Comunicazione e Cultura Letteraria Contemporanea” e Master in “Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Letterario, Documentario e Vocale” presso l’Università degli Studi di Macerata. Amo il rumore silenzioso delle foglie degli alberi, la seconda vita di tutte le cose e l’idea che le fratture, come nell’arte giapponese del kintsugi (金継ぎ), vadano riparate con l’oro, per esaltarne la storia e la bellezza.

Mi occupo di ideazione ed organizzazione di eventi culturali, della diffusione della cultura letteraria di ogni genere, di editing e correzione di bozze. Sono stata una libraia per dieci anni della mia vita, e lo sarò per sempre. Ho intrapreso il percorso di studi per ottenere la laurea magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia all’Università di Bologna.

Perché questi tempi complicati hanno bisogno di ogni scintilla di partecipazione, di creatività e di curiosità; perchè credo nella collaborazione e nella forza della comunità; perché credo che il nostro Comune meriti che la sua bellezza sia valorizzata, amata, condivisa, rispettata con intelligenza e gioia. Perchè sono una sognatrice e, grazie a questo progetto civico, ho scoperto di essere circondata da persone che credono che i sogni siano i mattoni per costruire una società migliore. Perchè non credevo esistessero ancora persone come Edoardo”Eddy” Marabini, di una trasparenza accecante e un’onestà commovente. Perché il futuro dipende da noi, e “per quanto ci sentiamo assolti, siamo per sempre coinvolti”.

Share