Il futuro dipende da noi

Venerdì 15 Febbraio alle ore 21,15 presso la Sala Boccabianca:

inizia la Campagna di Ascolto dei cittadini

Da qualche mese stiamo costruendo, insieme all’impegno di molti cittadini, un nuovo progetto di governo per il Comune di Potenza Picena che possa garantire una prospettiva di rinascita sociale, civile ed economica della nostra comunità.

Cura e rispetto per l’ambiente, attenzione alla qualità della vita, partecipazione, trasparenza amministrativa, sviluppo e turismo sostenibile, comunità.

Sono queste le parole chiave che caratterizzeranno il nostro programma e a partire dalle quali stiamo declinando il progetto civico a sostegno della mia candidatura a Sindaco.

La proposta di buona amministrazione che poniamo all’attenzione dei cittadini muove dalla necessità di attuare politiche volte ad incrementare la qualità della vita nel rispetto e nella cura dei luoghi e dei valori storico-artistici che essi racchiudono.

Vorrei lanciare alcune idee sull’attuazione di tali linee nei maggiori centri del nostro Comune.

PORTO POTENZA, il centro più popoloso, deve avere una risposta, non più rinviabile, all’ esigenza di una adeguata presenza di servizi comunali che potrebbe trovare attuazione nella realizzazione di un centro pubblico e civico dove ora sorge l’edifico dell’ex scuola elementare.

È doveroso affrontare anche il tema dell’utilizzo del complesso del “Florida”, luogo simbolo dell’identità cittadina.

La demolizione del casello fatiscente sul belvedere e il prolungamento di quest’ ultimo con una passeggiata “sopraelevata” fino al ponte sul fosso a mare, la manutenzione e la difesa della costa insieme ad una viabilità differente e più sostenibile, sono obiettivi su cui si misurerà il nostro impegno.

Per il CAPOLUOGO non possiamo non puntare su una politica di valorizzazione e di recupero del centro storico, perla troppo spesso dimenticata del nostro Comune. La situazione di abbandono è evidente ed il problema è indubbiamente complesso

Riteniamo che sia necessario migliorare la cura del decoro urbano, incentivare il recupero del patrimonio edilizio esistente, riqualificare i luoghi di incontro, favorire la nascita di attività legate alla ricettività leggera e diffusa, incrementare la mobilità dolce e a misura d’uomo.

Investire sulla capacità operativa e aggregativa dell’associazionismo, favorire e promuovere iniziative culturali di ampio respiro, che alimentino la partecipazione alla cosa pubblica, che siano da stimolo per la riflessione, che nutrano l’ormai quasi perduto spirito critico.

Inoltre esaltare esperienze positive come quella del Mugellini Opera Festival, potenziare l’attività della biblioteca fino a farla divenire un vero e proprio polo di promozione culturale e favorire iniziative per il rilancio di attività di artigianato e agricoltura locale.

Inoltre è necessario avviare un confronto serio con i Comuni limitrofi, in particolare Montelupone, per possibili sinergie ed azioni comuni nell’ottica di una comune valorizzazione di entrambe le realtà, di una pianificazione unitaria e di un’amministrazione più efficiente.

Su questi temi e su altri che riguardano la vita della nostra comunità, dopo l’esperienza dei tavoli di lavoro è mia intenzione avviare, con tutti i cittadini, un confronto ampio e franco dal quale acquisire maggiore consapevolezza dei punti di forza e debolezza della nostra città, delle esigenza e necessità collettive, delle migliori strategie da intraprendere.

Il primo di questa serie di appuntamenti pubblici è fissato per Venerdì 15 Febbraio alle ore 21,15 presso la Sala Boccabianca. Ragionare insieme ci aiuterà anche a lavorare insieme per contribuire al bene e al bello per la nostra comunità, con la consapevolezza che il futuro dipende da ciascuno di noi.

Share